GNOCCO FRITTO DI MODENA

Lo gnocco fritto è dato da un impasto di farina, latte, acqua, sale e volendo un po' di lievito, cotto mediante immersione in abbondante strutto di maiale alla temperatura di 180°C.


Caratteristiche del prodotto

Gnocco Fritto di ModenaLo gnocco fritto è uno degli alimenti più conosciuti ed apprezzati della gastronomia emiliana ed in ogni zona viene identificato con nomi diversi: "torta fritta" a Parma, "chisulèn" o "burtlèina" a Piacenza, "paste fritte" nelle zone di montagna.

Grazie alla semplicità degli ingredienti ed ai brevissimi tempi di preparazione, può rappresentare il menù per un pasto improvvisato: il vero fast-food alla modenese.


Marchio di tutela

Gnocco Fritto di ModenaIl marchio collettivo "Tradizione e Sapori di Modena" è finalizzato alla tutela delle tipicità agroalimentari modenesi.

Il marchio è di proprietà della Camera di Commercio di Modena, che sorveglia sul corretto uso dello stesso direttamente o avvalendosi delle verifiche di un Organismo di controllo terzo e indipendente.

Per maggiori informazioni: www.gnoccofrittodimodena.it/


Storia & cultura

Le sue origini sono da ricercarsi sicuramente nella tradizione culinaria dei Longobardi che, sembra, abbiano tramandato la ricetta agli emiliani durante la loro dominazione. Fino dalla metà del ‘900 lo gnocco fritto ha rappresentato la base della colazione invernale contadina, quando, tra novembre e dicembre si uccideva il maiale avendo così a disposizione lo strutto, ingrediente insostituibile per una buona riuscita dello gnocco fritto: necessario nell'impasto ed indispensabile per la cottura. La tradizionalità del prodotto è stata riconosciuta ufficialmente con l'inserimento del Gnocco Fritto nell'elenco nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT), che secondo la revisione del 16/06/2010, risulta iscritto al nr. 124 dell'Elenco Regionale della Regione Emilia Romagna.


Uso in Cucina

Lo gnocco fritto è un alimento particolarmente versatile che ben si presta ad essere consumato in ogni momento della giornata: dalla colazione gustato da solo, alla merenda arricchito con marmellate o nutella oppure a pranzo e cena accompagnato con verdure in pinzimonio, salumi e formaggi molli.


Zona di Produzione

La zona di produzione e confezionamento dello Gnocco Fritto di Modena è rappresentata esclusivamente dal territorio della provincia di Modena.


Elenco produttori

Gli elementi che comprovano la tracciabilità del prodotto sono costituiti dall'iscrizione dei produttori e confezionatori in apposito elenco tenuto ed aggiornato dall'organismo di controllo individuato dalla Camera di Commercio.


Itinerario

In ogni sagra paesana dove sono previsti stand gastronomici, là trova posto lo gnocco fritto...